Programma

Cosa ti aspetta

Durante il nostro Festival, ti invitiamo ad andare alla ricerca del fuoco interiore del tuo proprio idealismo, ed esplorare quali sono gli aspetti del nostro mondo che hanno bisogno di questi ideali tuoi.

Per tre giorni, osserveremo il nostro mondo, e discuteremo di quello che succede attorno a noi, e analizzeremo quello che posiamo fare per (ri-)costruire e rinnovare insieme il nostro mondo.

Le discussioni saranno moderate da conduttori.

Ogni giorno un nuovo conduttore risveglierà la nostra attenzione offrendoci una nuova prospettiva sul mondo.

Sabato, Lisa Devine, sacerdotessa in Australia e insegnante di base nel Rudolf-Steiner-College di Sydney, proietterà una nuova luce sulle idee di Rudolf Steiner relative al pensare, sentire e volere, e come si esprimono attraverso il corpo, l’anima e lo spirito. Ci racconterà come l’antroposofia ha elaborato anche altri progetti importanti e.g. nella pedagogia, l’agricoltura biodinamica, la medicina, l’arte e l’architettura.

Domenica, Mathijs van Alstein, sacerdote della Comunità die Cristiani a Zeist (NL) e filosofo, ci sorprenderà con la sua visione del bisogno del mondo di oggi di antroposofia, e su come riconoscere questo bisogno attorno a noi. Va avanti lì dove si era fermato Rudolf Steiner e porta l’antroposofia nella società attuale.

Lunedì, Otto Scharmer, docente senior al MIT e co-fondatore del Presencing Institute, ci presenterà la sua Teoria-U, uno strumento per affrontare le sfide e i problemi del nostro tempo con una prospettiva assolutamente nuova, offrendoci nuovi modi di ricerca delle soluzioni.

Discussioni quotidiane

Dopo la relazione, le discussioni proseguiranno in gruppi più piccoli, affinando la comprensione di quanto presentato dal relatore, e applicandolo al mondo attorno a noi. Queste discussioni verranno proseguite ogni giorno con lo stesso gruppo, e saranno sempre guidate da due persone.

I dialoghi sono aperti, ma ogni gruppo adotta un approccio specifico. I gruppi vengono divisi in quattro aree di rispetto:

Rispetto di te stesso:
Tematiche relative allo sviluppo personale, ai media sociali e all’avvenire della pedagogia.

Rispetto del prossimo:
Tematiche relative alla nostra società odierna, al ruolo del danaro, alla triarticolazione sociale e all’assistenza sanitaria.

Rispetto della natura:
Tematiche relative a all’ambiente naturale, alla sostenibilità e all’agricoltura.

Rispetto dei mondi spirituali:
Tematiche relative alla religione, alla fede e al futuro della Comunità dei Cristiani.

La scelta dell’area di rispetto orienterà la discussione del vostro gruppo. Questa scelta non è stata ideata come una limitazione, ma piuttosto come un filo conduttore. Vorremmo formare dei gruppi da non più di 20-25 persone, e terremo conto delle tue preferenze linguistiche.

Laboratori individuali

Nel pomeriggio, potrai scegliere individualmente una tra tante attività pratiche, artistiche, sportive o intellettuali. Nelle prossime settimane ti verrà presentato un quadro globale dei laboratori da scegliere.

Iscriversi al Festival Giovani?

Nella pagina “Iscrizione” troverai un pulsante di collegamento che ti porterà al sistema di registrazione del Festival Giovani.

Hai meno di 18 anni all’inizio del Festival?

Se al 2 giugno 2017 non avrai ancora 18 anni, ti chiediamo di far compilare il modulo di autorizzazione dai tuoi genitori o tutori.

Scarica questo modulo(PDF), stampalo e compilalo, fallo firmare dai tuoi genitori/tutori, ed invia una scansiono o fotografia leggibile a organisation@whitsunconference2017.org

La tua iscrizione sarà accettata solamente quando avremo ricevuto il pagamento completo e il modulo di autorizzazione parentale firmato. Riceverai allora da noi una e-mail di conferma.

 


Convegno
Internazionale di Pentecoste 2017